Select Page

Le onde non ci cullano più,
c’hanno lasciati andare.
Questa marea di buonisti
non ha asciugato il mare
o le lacrime che ho pianto.

Adesso sono il mare
e sono profondo
e sono inquieto.

Mille come me ho visto naufragare
mille come me
in fondo a questo mare
ma non ci cullano le onde
non ci ritornano le maree
e come alghe scendiamo lenti
senza peso,
senza aria,
appesi a un filo invisibile
che ci posa sul fondo.

Come sassi, immobili siamo ora
la natura morta.