Select Page

Quando ti innamorerai

sarà come mangiare frattaglie

dal paninaro sudicio

fuori dal locale.

La barba impregna di olio,

la bocca piena di sapori scurrili,

la maglietta bianca verniciata di tabasco.

T’innamorerai

e non sarà un gelato che non sporca le mani,

non sarà un bavaglio impermeabile.

Ci saranno budella

e ti faranno male

e ingrasserai

e sarai così pieno

da rischiare un infarto.

Quando t’innamorerai

non vorrai sederti a tavola,

ti appoggerai su una panchina bagnata

col sole che illumina dopo le tempeste

e ti sporcherai i pantaloni nuovi, ridendo

e ridendo e aggozzandoti

penserai a tutti i vini costosi,

alle bistecche nei ristoranti,

ai caviali sui crostini,

alle castagne a dieci euro per le strade del centro,

e ridendo e soffocando, berrai un vinaccio

e sentirai il profumo dell’erba bagnata

e della fumata del panino caldo.

Se ti sarai zozzato abbastanza,

avrai amato.